Salta il contenuto
Hai domande? Chiama il servizio clienti al numero 866-252-3811 (lun-ven dalle 8:00 alle 17:00 CT)!
Click to submit your images of the April 8 solar eclipse!
How to Choose a Good First Telescope: Choosing by Aperture

Come scegliere un buon primo telescopio: scegliere per apertura

Una delle domande più fatte nell'astronomia amatoriale è "Come faccio a scegliere un buon primo telescopio?" Questo non è così semplice da rispondere in quanto sembra che ci sono molte aspettative su ciò che un telescopio può fare e ci sono alcuni requisiti molto importanti da considerare, come prezzo, dimensioni, peso, versatilità e apertura.

In questo articolo ci concentreremo rigorosamente sull'apertura. Le prestazioni dell'immagine del telescopio si basano su quanto sia grande il diametro dell'ottica. Descritto come "apertura del telescopio", più grande è meglio. Con più apertura puoi vedere più stelle, più nebulose e più galassie. Naturalmente molti di voi che sono nuovi all'astronomia potrebbero non avere l'opportunità di guardare lo stesso oggetto con molti telescopi diversi. Quindi ho tentato di darti un esempio.

Rompilo usando la nebulosa luminosa M42. La grande nebulosa di Orione è uno degli oggetti più popolari per gli astronomi dilettanti a 1344 anni luce di distanza. Questa nebulosa è stata scoperta da Nicolas-Claude Fabri de Peiresc il 26 novembre 1610, ma potrebbe essere conosciuta dai tempi della civiltà Maya. Oggi è una delle nebulose più studiate da ricercatori e dilettanti, perché abbiamo appreso che la nebulosa di Orione è la regione di formazione stellare più vicina sulla Terra, per non parlare del fatto che è spettacolare guardare attraverso l'ocketa.

La mia prima esperienza in astronomia è stata con il mio rifrattore da 40 mm quando avevo solo 10 anni. Non sapevo come trovare la nebulosa di Orione, ma se lo facessi avrei visto una stretta concentrazione di stelle, probabilmente senza nebulosità evidente. La mia opinione sarebbe stata Simile all'osservazione di Galileo dell'oggetto stellare brillante Theta 1 Orionis, che fa parte del famoso "trapezio" nel cuore di M42.

Il nucleo luminoso di questa straordinaria nebulosa può essere osservato visivamente con binocoli e telescopi piccoli come 50 mm in apertura da cieli scuri e limpidi. Tuttavia, con un'apertura più grande viene rivelata più stelle e nebulosità.

M42 L'immagine della nebulosa Orion Confronto con telescopi da 2 pollici a 16 pollici

Queste immagini simulate preparate da Scott Roberts di M42 sono iniziate come immagini reali scattate alle aperture elencate. Le immagini sono state quindi confrontate con le viste visive effettive nei cieli rurali con le stesse aperture e contemporaneamente l'immagine elaborata per approssimare ciò che è stato effettivamente visto. La tua esperienza può variare a seconda delle condizioni del cielo, ingrandimento utilizzato e acuità visiva.

 Attraverso l'oculare di un telescopio, la nebulosa di Orione può apparire come una concentrazione di stelle con una nuvola di grigi blu che si riversa da esso. Non sembra una nebulosa intensamente colorata come vediamo negli astrofotografi. Ma con più apertura, la nuvola appare con maggiore luminosità e dettaglio, e ovviamente possono essere rilevate più stelle, e talvolta con condizioni eccellenti, buona vista e abbastanza apertura, si possono vedere colori sottili in nebulose luminose come M42.

I telescopi sono macchine temporali che ci portano più indietro nel tempo man mano che l'apertura del telescopio aumenta. Ciò che è sorprendente è che i fotoni originali creati nelle stelle che illuminano questa nebulosa hanno viaggiato oltre mille anni per colpire la retina dell'occhio ... metti in un altro modo, questo è un vero contatto con le stelle e stiamo vedendo il Star e la nebulosa come erano più di mille anni fa. Questo contatto visivo dal vivo con i tuoi occhi con veri fotoni di luce è qualcosa che nessuna fotografia può mai riprodurre. Pensaci la prossima volta che guardi le stelle.

Il mio consiglio in conclusione: Se stai scegliendo il tuo primo telescopio per apertura e desideri esplorare principalmente l'universo con i tuoi occhi, allora ti suggerisco di acquistare il più grande telescopio di apertura che sei disposto a trasportare in un sito del cielo scuro, che è nel budget puoi consentire. In generale, questo dovrebbe darti la massima soddisfazione visiva in astronomia per il tuo investimento.

 

 

Articolo precedente Il 75 ° anniversario dell'Associazione di osservatori lunari e planetari è celebrato oggi!
Articolo successivo Prepararsi per una festa stellare

Lascia un commento

I commenti devono essere approvati prima di pubblicazione

* Campi obbligatori